Eventi - Chiesa San Giuseppe Vico del Gargano (Foggia)

Vai ai contenuti

Menu principale:

Eventi

FESTIVITA’ CELEBRATE ALL’INTERNO DELLA CONFRATERNITA

                                                    


La statua di San Giuseppe
, che trovasi all’interno della chiesa omonima, fu realizzata nell’800 per iniziativa di un Padre Cappuccino non bene identificato.
La Confraternita
promuove la festa liturgica di San Giuseppe del 19 marzo preceduta dalla novena e dalla messa solenne che si tiene la sera della festività.
Davanti il sagrato della chiesa viene acceso un grosso falò.
La tradizione locale, vuole che il giorno di San Giuseppe
si mangiano le orecchiette con le noci, e l’attuale Consiglio, per il prossimo anno intende fare la sagra di questo piatto per non far perdere questa bellissima ed antichissima tradizione.
Si promuove anche la festa di Santa Rita il 22 maggio
, con la precedente novena, solenne processione per le vie del paese e sagra popolare vicino al sagrato della chiesa durante la quale, da qualche annio si esibisce un gruppo canoro-musicale.
In data 20 gennaio 1979
venne fatta,dai congregati, la richiesta di ripristinare, nel seguito di apposito permesso, la processione per i festeggiamenti in onore di Santa Rita da Cascia che risaliva al 1947 quando,dopo gli orrori della guerra e le angustie del dopoguerra fu concessa da Mons. Cesarano che acconsentì e caldeggiò un tale ritorno devozionale verso la “SANTA DEGLI IMPOSSIBILI”.
Durante la Processione la Santa viene portata a spalle dalle Consorelle.
Per alcuni anni le celebrazioni imponenti si svolsero per impegno di alcuni fedeli devoti con grande partecipazione e plauso dei vichesi e delle Autorità, ma poi è venuta meno l’organizzazione per cui si è tenuta la sola festa liturgica.
E’ da ricordare inoltre, che la tradizione vuole che il SS.Crocifisso
posto nella chiesa di Santa Maria degli Angeli annessa al convento dei Padri Cappuccini di Vico del Gargano,venga portato in processione dai Confratelli di questa Congrega nell’occasione eccezionale di mancanza di pioggia per l’intercessione affinché cada in abbondanza.




 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu